Roma 2003 | Intersteno Italy | Internet contest
 
 


Riunione Ott.2012 videoconf.

After Parisi2011

Firenze 14th Gen. 2006

Activity of the Italian Group

Vienna 2005

Classification Italian group

Bologna 6 nov. 2004

Bologna 10 settembre 2006

Helsinki 2004 and Italian proposals

Foreign proposals Helsinky 2004

Bologna 14th January 2004

Invitation to Bologna meeting

Hodonin 2002

Padua November 2002


Sorry, this page is not available in English


Riunione Gruppo Intersteno Italia - Bologna 6 novembre 2004


20 i presenti a questa riunione, tra i quali spiccano le delegazioni dei resocontisti dell'Assemblea Siciliana e del Consiglio Regionale del Piemonte.

Dopo un incontro ristretto la sera del giorno 5, la riunione viene aperta da Maria Luisa  Corti Crippa (Delegata Italiana) che segnala le adesioni ricevute da chi non ha potuto essere presente, Evi Rossignoli, Francesco Marzano, Giosue Rondinella, Concetta Reale, Renzo Mancari, Carlo e Manuela Rodriguez. Purtroppo assente anche il Dottor Fausto Ramondelli (vice Presidente dell'Intersteno) colpito da un attacco di influenza con febbre elevata che gli hanno impedito di muoversi da Roma. Ai partecipanti ha fatto pervenire questo messaggio: 

 Cari amici,

una improvvisa influenza mi costringe a non partecipare all’incontro di Bologna che è stato organizzato dalla cara Isa e dall’amico Gian Paolo e rinnova a distanza di alcuni mesi quello in cui abbiamo dato vita al nuovo Gruppo italiano dell’Intersteno. Mi dispiace di non essere tra voi e di non poter dare il mio contributo a questo incontro strategico.
La mia relazione avrebbe dovuto riguardare i contatti internazionali che ho avuto nei mesi scorsi in qualità di vice presidente dell’Intersteno. Oltre al rapporto sul viaggio in Cina di cui potrete leggere sulla Rivista degli Stenografi, vorrei sottolineare i risultati della mia visita negli Stati Uniti, il paese all’avanguardia nella resocontazione sia per un fatto quantitativo ma soprattutto per le novità tecnologiche che lì prendono le mosse.
La partecipazione ai congressi delle due principali associazioni di quel Paese (NCRA e NVRA) mi ha permesso di conoscere la realtà e le prospettive della professione del reporter, che possono darci utili suggerimenti per sviluppare la nostra attività. Tuttavia mi sembra che il dato più interessante e inaspettato, forse, è l’interesse che suscita in quelle importanti associazioni l’attività di una Federazione internazionale, l’Intersteno appunto, viste le possibilità di apertura, di dialogo, di scambio di esperienze che essa significa. I reporters americani hanno espresso l’apprezzamento e la speranza che l’Intersteno continui a svolgere un ruolo di coagulo delle diverse esperienze mondiali nel campo della resocontazione e hanno promesso il supporto e la collaborazione di cui l’Intersteno stesso ha urgente bisogno.
Non va dimenticato che anche nel continente latino americano c’è un grande fermento. Lì vi sono tantissimi stenografi parlamentari e sono tutti pronti a un salto tecnologico epocale visto che finora la scarsità dei mezzi economici non ha consentito di tenere il passo con l’evoluzione che ha caratterizzato l’Europa e l’America del Nord. Anche in questo caso l’Intersteno può svolgere un ruolo decisivo per selezionare ed evidenziare le opportunità migliori e per favorire i contatti con i produttori di nuove tecnologie.
Il comitato centrale di Helsinki ha visto ancora una volta protagonista l’Italia che richiama l’attenzione sulla necessità di rinnovare urgentemente la struttura e i contenuti dell’attività della Federazione. In questo senso, l’intenso lavoro di Gian Paolo sui versanti più delicati, quali l’immagine e la ricerca di nuove frontiere di ricerca e di studio, rappresenta una grande ricchezza di cui andiamo fieri. Tutti noi dobbiamo supportare questo progetto con le nostre idee e le nostre energie, perché c’è ancora molto da fare. La partecipazione a questo foro mondiale costituisce, peraltro, una opportunità in più che viene offerta agli operatori italiani della resocontazione: è necessario acquisire questa consapevolezza e far conoscere ad altri amici professionisti il messaggio dell’Intersteno.
Vi rinnovo il mio augurio di buon lavoro.

La Delegata Italiana  riepiloga il percorso e le attività del Gruppo a seguito dell'organizzazione del Congresso di Roma. Ricorda che a Roma sono state prese importanti decisioni, l'adozione dello Statuto può essere paragonato alla firma della Nuova Costituzione Europea avvenuto proprio a Roma nei giorni scorsi. Ora si tratta di dare pratica applicazione e come tutti gli inizi ci sono abitudini da modificare e procedure da stabilire. Il Board ha iniziato la sua attività ed ha tenuto la sua prima riunione a Milano nel gennaio, subito dopo la riunione da noi tenuta per la presentazione degli Atti del Congresso che sono stati molto apprezzati dai colleghi stranieri e nella quale abbiamo anche preso la decisione di continuare l'attività quale gruppo italiano molto attivo e rappresentato. Un nuovo organismo dell'Intersteno è il Comitato Scientifico al quale sono già giunti molti contributi e che emanerà periodicamente una e-mail di informazione. Si è data una migliore impronta per l'organizzazione delle gare, con la figura del coordinatore delle Giurie che dovrà affrontare gli aspetti evolutivi che in questo campo sono molto attesi.

Ricorda l'attività frenetica per la divulgazione, messa a punto del software e gestione amministrativa per la gara Internet 2004, resa più complicata dalla decisione del gruppo della Rep. Cèka di non mettere a disposizione il loro software. Nonostante tale defezione, i concorrenti sono stati 436,  182 dei quali italiani. Un vivo ringraziamento va rivolto alle colleghe Pilotti, Batani, Morisi per i contatti con le scuole, e a Corrado Scavone della scuola Galotta che ha provveduto alla stampa ed alla spedizione dei diplomi e delle medaglie offerte dall'Accademia Aliprandi. Un ringraziamento anche a Marco Olivo che ha ideato il software di valutazione che permette l'utilizzo senza scaricare alcun programma sul computer, ed ha realizzato in tempi brevi l'adattamento a 11 lingue.

Illustra nei dettagli gli avvenimenti durante la riunione del Comitato Centrale al quale ha partecipato per la prima volta, e le cui decisioni sono già note e pubblicate nelle pagine di questo sito. Fa presente che è stata definita la quota di 175 euro per i 'soci individuali' ricordando che si tratta di Aziende ed organizzazioni che intendono aderire all'Intersteno. Verruso richiede spiegazioni su questa figura di soci ed in particolare se non possa ravvisarsi una possibilità di 'conquista' dell'Intersteno da parte loro. La risposta è contenuta nello Statuto in quanto i Soci individuali devono essere approvati dal Comitato Centrale e ratificati dall'Assemblea, nella valutazione viene tenuto conto del fatto che l'attività del Socio non leda l'attività del Gruppo Nazionale e di conseguenza dell'Intersteno. I Soci individuali hanno diritto al voto soltanto in occasione dell'Assemblea, possono comunque assistere alle riunioni del Comitato Centrale. Il primo Socio individuale è il Signor David Rogala degli Stati Uniti che ha fatto domanda a Helsinki.

Traendo spunto dalla quota dei soci individuali, la Delegata precisa che per tali soci italiani la quota globale sarà di 205 Euro incorporando quindi in tale cifra anche quella stabilita in occasione dell'incontro di gennaio per i sostenitori del gruppo Italiano. Per il 2004 non ci sono debiti residui in quanto è stata versata ad Helsinki la quota annuale per l'Italia, pari a  320 Euro. Tale pagamento è stato reso possibile grazie all'attività di volontariato svolta per la gestione delle gare Internet e dal fatto che l'Accademia Aliprandi ha sostenuto il costo delle medaglie (circa 300 euro). Le entrate realizzate con le quote di partecipazione alla gara, hanno quindi permesso di coprire i costi dei diplomi e della spedizione. All'Intersteno sono state pure versati 405 euro sempre ricavati dalla gestione della gara in Internet. Anche da questo punto di vista finanziario l'apporto del gruppo Italiano all'Intersteno c'è stato.

L'Italia ha anche presentato una proposta per la certificazione delle abilità di scritture al computer, tale proposta è stata al momento accantonata in quanto il Gruppo della Repubblica Cèka si è impegnato, in collaborazione con Austria e Germania, a diffondere ed adattare l'esperienza da loro già realizzata su di un modulo che costituisce un'alternativa al tradizionale ECDL. Il Signor Jaroslav Zaviacic presenterà una relazione al Congresso di Vienna.

L'attenzione del nostro gruppo si rivolge ora in particolare all'attività che dovrà essere svolta per svolgere e supportare le attività che l'Italia su invito e decisioni prese dal Comitato Centrale, dovrà svolgere in particolare:

- gare in Internet

- attività per Congresso di Vienna

- sito Web


A completamento delle iniziative per le certificazioni (si sta pensando anche ad una certificazione internazionale per i resocontisti) è collegata l'esigenza di una formazione specifica, come evidenziato ad esempio dalla richiesta formulata durante la riunione di una migliore conoscenza delle possibilità del riconoscimento del parlato.

Per quanto riguarda le gare in Internet, come è noto l'Italia gestirà integralmente l'attività per la terza edizione del 2005 (marketing - sostegno tecnico - spedizione diplomi e medaglie). Si cercherà di alleggerire la parte amministrativa  e ridurre i costi bancari in quanto il pagamento potrà anche essere fatta direttamente all'Intersteno ed ai vari rappresentanti nazionali. Ai migliori classificati saranno anche assegnate medaglie e premi. Inoltre metteremo a disposizione degli studenti che avranno ottenuto i migliori risultati,  dei premi per favorire la partecipazione ai campionati mondiali.

E' inoltre da ricordare, che sempre allo scopo di dare maggiore integrazione e visibilità all'Intersteno, il gruppo Italiano metterà a disposizione degli altri Gruppi Nazionali, il proprio software gestionale per gare nazionali. Per tale gestione, al comitato Centrale è stata decisa che il paese che utilizzerrà il software (al momento il Belgio di lingua francese e la Svizzera hanno già dato la loro adesione) corrisponderà una quota di 1,5 euro per ogni concorrente. Questo importo andrà per 0,50 Euro all'Intersteno e per 1 euro al gruppo italiano a copertura parziale delle spese di mantenimento del software.

Al termine del suo intervento, prende la parola Fabrizio Verruso che spiega le motivazioni che stanno alla base della proposta da lui già diffusa e riportata anche in questo sito, di una classifica a squadre. Esse sono soprattutto legate a creare un maggior spirito nei gruppi dell'Intersteno, partendo dall'unione dei risultati raggiunti dai singoli nelle varie competizioni. Oggi, a suo avviso, è maggiormente premiata la componente individualistica.

La proposta quindi non stravolge gli attuali regolamenti, ma realizza una sommatoria dei posti in classifica dei tre migliori classificati nazionali per ogni gara. Egli spiega il concetto anche con un esempio pratico riferito alla gara di scrittura al computer, dove la somma dei posti di classifica porterebbe al primo posto la Rep. Cèka, al secondo la Germania, al terzo la Turchia. Nel caso, sommando le posizione, si verificasse un'identità di cifre si potrebbe ricorrere all'adozione dello scarto quadratico medio calcolato con foglio Excel od altri criteri da individuare e precisare.

La proposta sarà inclusa nel documento che sarà preparato per il Congresso del 2007 in quanto i regolamenti per il 2005 sono già stati approvati. Verruso si premurerà di realizzare una più ampia casistica, mentre tutti devono valutare i termini concreti della proposta proprio per individuare eventuali maggiori punti a favore o controindicazioni affinchè essa possa essere ampiamente documentata e sostenibile in fase di presentazione al Comitato Centrale del 2006.

Paola Pilotti illustra poi le esperienze e le avventure affrontate da lei e dalle colleghe Batani e Morisi  per inviare messaggi e sensibilizzare i dirigenti scolastici ed i colleghi in merito alla gara di scrittura al computer a mezzo Internet. Sono stati utilizzati tutti i mezzi possibili, anche se si è certi che moltissimi non abbiano ricevuto i messaggi e su questo aspetto si incentrerà ancora una volta l'azione che porterà a sostenere la realizzazione della terza edizione. Nonostante le problematiche si è ottenuto un discreto successo in quanto i concorrenti italiani sono passati da 87 della prima edizione a 182 della seconda. A giorni sarà diffusa la prima comunicazione ufficiale.

Su questo argomento si sviluppa un'ampia discussione, sui vari modi per poter meglio raggiungere il maggior numero possibile di scuole, per arrivare ad un traguardo ritenuto possibile di almeno 300 partecipanti italiani alla gara in Internet, che potrà segnalare i possibili concorrenti alle gare di Vienna. Per facilitare anche la ricerca di sponsorizzazioni, il prof. Teodosio Galotta suggerisce di dar luogo a 'Delegazioni regionali' che potrebbero così presentare una richiesta locale che può essere più facilmente accolta. A questo scopo verrà preparato un messaggio dal Delegato Nazionale che potrà essere utilizzato al meglio.

Gian Paolo Trivulzio presenta le tematiche legate all'evoluzione 'digitale' che interessa il mondo delle nostre attività. Ricorda già all'Intersteno di Hannover, Fausto Ramondelli aveva delineato gli scenari che oggi stanno diventando di attualità e che al Congresso di Roma i presenti hanno potuto toccare con mano, nelle dimostrazioni durante l'apertura del Congresso e nelle conferenze e work shop, la oncreta fattibilità dell'utilizzo delle tecnologie digitali. Oggi anche scrittura con penna digitale che, presentata timidamente al Congresso di Roma, è diventata realtà applicabile, come è diventata realtà, anche per la lingua italiana, la trasformazione della scrittura ordinaria in scrittura al computer. La microelettronica diventa sempre più micro ed oggi i telefonini diventano potenti come computer ed i computer incorporano le più avanzate tecniche per l'invio di informazioni a distanza. Tutto questo influenza grandemente il mondo della resocontazione che deve rispondere sempre più e meglio alle esigenze di immediatezza senza perdere la qualità. Viene illustrato il progetto della BBC che, iniziato due anni fa, punta a rendere possibile la sottotitolazione in tempo reale del 100 % degli avvenimenti entro il 2008. Per la sottotitolazione sono state studiate procedure che consentono di utilizzare indifferentemente operatori di alta qualità che usano la stenotipia elettronica od il riconoscimento del parlato. Particolarmente interessante lo sviluppo dell'attività decentrata, ossia in telelavoro dai centri regionali ed addirittura dall'abitazione del resocontista. Tutti però costituiscono gruppo omogeneo e si scambiano informazioni ed esperienze che costituiscono guide di lavoro per i nuovi assunti, che la BBC sta ricercando e formando per fronteggiare il previsto obiettivo. L'Intersteno ha costituito un Comitato Scientifico per monitorare più da vicino le evoluzioni che avvengono ormai a ritmo rapidissimo, e per informare tutti gli aderenti all'Intersteno. Nei prossimi giorni inizierà la diffusione di una news-letter. Verranno poi diffuse ulteriori informazioni, anche per quanto riguarda il programma delle conferenze che svilupperanno anche diversi aspetti accennati nella presentazione.

Marcello Melani e Fabrizio Verruso fanno rilevare che per le conferenze è previsto un solo intervento italiano, mentre cinque sono gli interventi americani. Trivulzio fa presente che l'invito è stato tempestivamente diffuso a tutti e che, al solito, i tempi sono quelli che sono. A Roma comunque l'Italia ha fatto la parte del leone con numerose interessanti relazione.  Non è esclusa comunque la possibilità di inviare testi scritti che saranno citati. Occorre però annunciarsi subito e presentare relazioni non soltanto in lingua italiana, ma almeno in inglese.

L'esigenza della formazione rimane la base necessaria per acquisire l'alta professionalità oggi richiesta, l'America ha affrontato il problema anche per ottenere adeguati supporti economici, ed ora, sottolinea Maria Luisa Corti, anche da noi occorre metterci mano soprattutto pensando ad una formazione decentrata. Nella discussione che ne segue la Delegata coinvolge tutti i presenti, che si dichiarano disponibili ad una collaborazione. Propone pertanto di realizzare un incontro (auspicabilmente per via informatica quale video-conferenza) nel mese di gennaio ed i resocontisti della Regione Siciliana pensano che potrebbe avvenire in occasione della preannunciata giornata di studi sulla stenografia applicata alle lingue straniere.

Gian Paolo Trivulzio ricorda che l'informativa e la partecipazione al gruppo Intersteno Italia è estesa a tutti e prega quindi di segnalare eventuali colleghi ed amici che non ricevano le nostre comunicazioni.

Danny Devriendt, (segretario generale) che ha inviato i saluti e gli auguri per questa riunione, purtroppo giunti nel pomeriggio della giornata stessa e quindi non trasmessi immediatamente, ci ha anche informato che il gruppo Belga di lingua fiamminga, mette a disposizione 400 euro (ciascuno) per due/tre concorrenti della loro nazione che prenderanno parte alle competizioni ed al Congresso di Vienna.






INTERSTENO ITALIA

tel. 02 45.49.45.51



 

 A seguito della precedente comunicazione, desideriamo ricordare l'appuntamento  previsto il 6 novembre 2004

presso l’Hotel Guercino,

via L. Serra, 7   Bologna - tel. 051 36.98.93
È stata scelta la città di Bologna in quanto nei giorni 3 – 4 – 5 si tiene in quella città un’importante esposizione  COMPA – Salone europeo della comunicazione pubblica.

In questa occasione si parlerà degli obiettivi dell’Intersteno e delle potenzialità che potrebbero essere organizzate in seno a questo organismo, ma si considererà anche il  passato e il futuro legato all’attività dei resocontisti in Italia e negli altri Paesi

Per chi dovesse soggiornare a Bologna e scegliesse l'albergo della riunione, informiamo che il costo della camera è di 78 euro (settantotto) . Le prenotazioni dovranno da voi essere fatte direttamente all'Albergo.

Per il  pranzo del  mezzogiorno, che viene organizzato nel ristorante San Luigi (sito nello stesso complesso dell'Hotel) il costo è stato concordato  in 14 euro e comprende un primo, secondo ed acqua minerale. Il ristorante sarà a noi riservato in quanto al sabato chiude per turno di riposo.

Per i soliti ovvi, ma importanti motivi organizzativi, preghiamo dare conferma della presenza (specificando anche l'eventuale presenza al pranzo)   a mezzo e-mail all'indirizzo marialuisa.corti@intersteno.it oppure telefonicamente al 02 45.49.45.51.

Tra le diverse conferme già pervenute, segnaliamo quella di tre resocontisti ed un Funzionario del Servizio Lavori d'aula dell'Assemblea Siciliana.

Il delegato italiano

Maria Luisa Corti Crippa 

 Milano 28 ottobre 2004

 IMPORTANTE: Questo messaggio è inviato in automatico, vi preghiamo di NON rispondere all'indirizzo interstenoitalia@intersteno.it perchè il vostro messaggio andrà disperso. Potete utilizzare l'indirizzo marialuisa.corti@intersteno.it.



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Contents copyrighted © by Gian Paolo Trivulzio except where otherwise noted.
Interface entirely developed and copyrighted © 2002-2017 by Marco Olivo.
All rights reserved.
In loving memory of Gian Paolo Trivulzio.