Roma 2003 | Intersteno Italy | Internet contest
 
 


Statuto - Commenti dopo Praga 2007

Proposte Italia genn. 2006

Proposta finale 27/03/03

SintesiProposteModifica

Proposta nuovo Statuto

Riflessioni sullo Statuto

Statuto Roma 2003



PROPOSTA NUOVO STATUTO APRILE 2002

Cari amici e colleghi,

questa è una prima bozza di proposta di nuovo Statuto per la nostra organizzazione. L'ho elaborata insieme al nostro amico Gian PaoloTrivulzio, secondo le "Riflessioni" che trovate nelle diverse lingue in questo stesso menu dedicato al Futuro dell'Intersteno e tenendo conto del dibattito che un gruppo di noi ha avuto a Losanna all'inizio di febbraio.

Vi prego di considerarlo solo un tentativo che attende il vostro autorevole parere e i vostri suggerimenti e commenti. Avremo tempo di discuterne a Madrid, ma è molto importante che lo esaminiate in questi mesi, in modo che a Madrid possiamo lavorare su una base condivisa.

Sarò lieto di fornire ulteriori dettagli sull'idea che sostiene la mia proposta e di concordare con voi le necessarie modifiche.

Spero che l'obiettivo di revisione dello Statuto dell'Intersteno possa
diventare realtà nel prossimo Congresso a Roma, come frutto degli sforzi che tutti noi abbiamo compiuto negli scorsi anni.

Con i miei migliori saluti,

Fausto Ramondelli
20 aprile 2002

Costituzione

E' costituita una associazione con il nome INTERSTENO – Associazione mondiale del trattamento dell'informazione.

L'Associazione persegue, con attività volontarie, esclusivamente e direttamente fini senza scopo di lucro, come definiti dalla legge della Repubblica di Germania sulle attività che godono privilegi fiscali e dall'ordinamento dell'Unione europea.

Essa promuove una concezione internazionale e l'idea del dialogo fra le nazioni.

L'associazione è senza interessi privati; non ha scopi di lucro diretti.

Le risorse dell'Associazione possono essere utilizzate solo per fini compatibili con lo Statuto. Nessun guadagno può derivare dalle risorse dell'Associazione per i suoi membri. Nessuna persona può trarre profitto da spese sostenute per scopi diversi da quelli dell'Associazione o da quote associative eccessive.

L'Associazione non consente discussioni politiche o religiose.

La sede ufficiale dell'Associazione è Bonn. L'Associazione è iscritta nel Registro pubblico delle associazioni riconosciute.

E' rappresentata legalmente dal Presidente.

Scopi

in particolare i suoi scopi sono:

Associare stenografi, dattilografi e in generale resocontisti di tutte le nazioni senza riguardo agli strumenti di lavoro utilizzati nella loro attività;

Evidenziare e curare la resocontazione, intesa come l'attività di una persona, anche all'interno di una società, rivolta a rendere disponibile il linguaggio parlato o qualsiasi altra forma di comunicazione per l'accesso multimediale, attraverso le tecnologie più idonee; promuovere una più ampia concezione e accettazione del resocontista come elemento integrante del trattamento della comunicazione;

Raccogliere, scambiare e diffondere tutte le informazioni professionali; incrementare l'interscambio delle conoscenze professionali e favorire, attraverso strumenti appropriati e nella misura consentita dalla legge, la piena conoscenza e le informazioni connesse alla professione del resocontista;

Organizzare convegni e stabilire contatti tra i membri; dirigere seminari e conferenze formative relative alla resocontazione; favorire studi comuni concernenti la resocontazione;

Organizzare gare internazionali al fine di migliorare le abilità umane nell'uso delle tecniche e delle tecnologie della resocontazione;

Incoraggiare, perseguire e mantenere alti livelli di formazione professionale, di competenza e di lavoro dei resocontisti; stimolare e incoraggiare il perseguimento e il mantenimento di un adeguato aggiornamento nonché iniziative e programmi formativi per le persone interessate alla resocontazione; promuovere la resocontazione come una professione di successo; promuovere e favorire lo sviluppo delle capacità professionali attraverso l'utilizzo di tecnologie diverse e aggiornate; promuovere l'utilizzo delle tecnologie della resocontazione secondo metodi diversi; condurre e promuovere avanzate ricerche tecniche ed economiche nel rispetto della legge per il progresso dei servizi di resocontazione;

Offrire le conoscenze e le esperienze dei resocontisti, in collaborazione con le istituzioni pubbliche e le società private, in modo da servire nel miglior modo il bene pubblico e promuovere una maggiore comprensione da parte dei professionisti della responsabilità che ha un resocontista nella sua attività;

Favorire nel pubblico la consapevolezza della speciale competenza, dell'importanza e del valore della resocontazione; collaborare con governi locali, agenzie e altri gruppi organizzati per migliorare la conoscenza dei benefici derivanti dalla resocontazione e per diffondere tecniche e tecnologie, nonché la necessaria formazione delle risorse umane;

Interagire con governi locali, agenzie e altri gruppi organizzati per il bene della professione della resocontazione; far progredire gli interessi e il benessere generale della resocontazione; difendere gli interessi morali e materiali della resoconti, individui o associati;

Realizzare altri fini legittimi e appropriati per perseguire gli scopi indicati.

Membri

Sono membri tutti coloro, persone fisiche o giuridiche, che condividono e supportano i propositi dell'Associazione e versano la quota annuale.

Ciascun membro può votare nell'Assemblea Generale.

Possono prevedersi categorie di membri, stabilendo differenti benefici e doveri per i diversi tipi di partecipazione.

Organi dell'Associazione
Gli organi dell'Associazione sono:

Il Presidente
Il Vice Presidente
Il Segretario Tesoriere
Il Consiglio esecutivo
La Giuria
Il Comitato Scientifico
I Delegati
La Sezione della resocontazione parlamentare dell'Intersteno (IPRS)
Il Comitato Centrale
Il Comitato dei revisori
L'Assemblea Generale

Se non previsto altrimenti dallo Statuto, le deliberazioni sono adottate a maggioranza dei voti. Non è ammesso il voto per delega.

Presidente

Il Presidente rappresenta l'Associazione e svolge i compiti connessi alla sua carica, nonché gli altri compiti che gli vengono affidati dal Consiglio Esecutivo. Il Vice Presidente coadiuva il Presidente nella sua funzione di direzione e svolge i compiti del Presidente quando questi sia assente o quando sia altrimenti necessario.


Segretario Tesoriere

Il Segretario Tesoriere assicura la continuità delle attività dell'Associazione; assolve ai compiti amministrativi; controlla l'andamento finanziario dell'Associazione; predispone l'ordine del giorno per il Consiglio esecutivo, per il Comitato Centrale e per l'Assemblea Generale, d'intesa con il Presidente; informa il Comitato Centrale sulle proprie attività.

Consiglio Esecutivo

L'organismo direttivo dell'Associazione è il Consiglio Esecutivo, che gestisce e indirizza le attività dell'Associazione.

Il Consiglio Esecutivo è composto dal Presidente, dal Segretario Tesoriere, dal Vice Presidente (il Presidente del prossimo Congresso), dal Presidente della Giuria e dal Coordinatore del Comitato Scientifico.

Il Consiglio Esecutivo può cooptare membri ex officio che non hanno diritto di voto.

Il Consiglio Esecutivo è in numero legale se è presente la metà dei suoi membri.

I componenti del Consiglio Esecutivo possono partecipare alle sedute in conferenza telematica; tale partecipazione è considerata presenza a tutti gli effetti.

Il Presidente può assumere decisioni per conto del Consiglio esecutivo, previo unanime consenso scritto. Il consenso unanime scritto del Consiglio Esecutivo legittima l'azione del Presidente e viene ratificato nella successiva riunione.

Giuria

La Giuria è composta dal Presidente e da due membri, nominati dal Comitato Centrale tra i suoi membri su proposta del Presidente della Giuria.

Compito della Giuria è mantenere aggiornati i regolamenti di gara, tenuto conto delle esigenze organizzative del prossimo Congresso e dello sviluppo delle tecniche e delle tecnologie. In occasione di ogni Congresso o di competizioni internazionali, su proposta della Giuria e sentito il Presidente del prossimo Congresso, il Comitato Centrale vota sulle modifiche ai regolamenti.

La Giuria nomina per ogni Congresso o competizione internazionale alcuni assistenti in base alle esigenze delle nazioni da cui provengono i partecipanti ed è responsabile della leale organizzazione delle gare.

Comitato Scientifico

Il Comitato Scientifico è composto dal Coordinatore e da due membri, nominati dal Comitato Centrale fra i suoi componenti su proposta del Coordinatore.

Il suo compito e di seguire gli studi e le ricerche dell'Intersteno nei settori della sua attività, organizzare le sessioni congressuali e proporre programmi scientifici e culturali al Comitato Centrale.

Delegati

Al fine di assicurare l'efficacia dell'Associazione in tutti i Paesi e di perseguire obiettivi specifici, il Consiglio esecutivo può nominare fino a 15 Delegati di Zona o Speciali. Il compito dei Delegati è di promuovere le attività dell'Intersteno nelle aree assegnate, secondo lo Statuto e le indicazioni del Consiglio.

Membri appartenenti a una nazione o a un gruppo di nazioni possono proporre loro candidati.

Sezione della Resocontazione Parlamentare dell'Intersteno

La Sezione della Resocontazione Parlamentare dell'Intersteno (IPRS) è un organo autonomo all'interno dell'Associazione che mantiene i contatti fra i servizi parlamentari di resocontazione mondiali e fra i loro professionisti. I base alle proprie regole l'IPRS elegge un Coordinatore che è membro di diritto del Comitato Centrale.

Comitato Centrale

Il Comitato Centrale è l'organo consultivo dell'Associazione. E' composto dal Consiglio Esecutivo, dai Delegati e dal Coordinatore dell'IPRS. Si riunisce almeno una volta l'anno.

La sua funzione consiste nel preparare l'Assemblea Generale, elaborare il programma delle attività dell'Associazione e i regolamenti di gara, consigliare e assistere il Consiglio e risolvere tutte le questioni rilevanti per l'Associazione. Può nominare Commissioni per lo studio o per la risoluzione di speciali problemi (per esempio, la redazione di un periodico informativo).

Se non può tenersi un'Assemblea Generale nomina i membri del Consiglio Esecutivo.

Il Comitato Centrale delibera con la maggioranza dei suoi membri e con almeno 3/5 dei membri del Consiglio.

In quanto applicabili, per le riunioni del Comitato Centrale si utilizzano le stesse regole del Consiglio Esecutivo.

Comitato dei revisori

Il Comitato dei Revisori è composto da tre membri eletti dal Comitato Centrale su proposta del Segretario Tesoriere: Essi non possono essere membri del Comitato Centrale.

Assemblea Generale, Congressi, Gare

L'Assemblea Generale è composta da tutti i membri dell'Associazione e ha la maggiore autorità. Possono votare solo i membri che hanno regolarmente versato la quota associativa.

Si riunisce di norma in occasione del Congresso. Si redige un resoconto dei suoi lavori. Le decisioni sono registrate per extenso. Il resoconto è firmato dal Segretario Tesoriere e dal Presidente. Le deliberazioni possono investire solo gli argomenti iscritti all'ordine del giorno.

L'Assemblea Generale Straordinaria è convocata dal Presidente nei casi previsti dallo Statuto.

Ogni due anni si tiene un Congresso. In ogni Congresso possono essere organizzate gare o altre attività internazionali. L'organizzazione è curata dal Comitato Centrale secondo regole speciali o in caso di urgenza dal Consiglio Esecutivo.

Elezioni

Solo i membri possono essere eletti alle cariche dell'Associazione.

Il Presidente è eletto per quattro anni dall'Assemblea Generale.

Il Segretario Tesoriere è eletto per sei anni dall'Assemblea Generale.

Il Presidente, su proposta del Segretario Tesoriere, nomina il Vice Presidente che è di norma il Presidente del prossimo Congresso. Il Vice Presidente resta in carica fino al termine del prossimo Congresso.

Il Presidente della Giuria e il Coordinatore del Comitato Scientifico sono eletti per quattro anni dall'Assemblea Generale su proposta del segretario Tesoriere.

Bilancio

Il bilancio dell'Associazione è predisposto dal Segretario Tesoriere, verificato favorevolmente dal Comitato dei Revisori e adottato a maggioranza dal Comitato Centrale con il voto favorevole di almeno tre quinti del Consiglio.

I mezzi finanziari dell'Associazione sono:

a)quote associative;
b)contributi e ricavi della vendita di pubblicazioni;
c)finanziamenti, donazioni e legati.

Le quote annuali sono definite in Euro e sono fissate dall'Assemblea Generale.

Ogni aumento delle quote annuali è proposto dal Comitato Centrale e approvato dall'Assemblea generale.

L'Assemblea Generale può fissare quote diverse per l'adesione di società o altri organismi.

Le quote annuali sono dovute e pagabili il 1° gennaio di ogni anno.

Le regole per finanziare le spese del Consiglio Esecutivo e degli altri organi dell'Associazione sono decise dal Comitato Centrale.

Emendamenti allo Statuto

Lo Statuto può essere emendato da una Assemblea Generale Straordinaria, con la maggioranza dei due terzi dei voti.

Se l'Associazione non persegue più i fini statutari i suoi beni sono trasferiti alla Croce Rossa.

Per quanto non previsto dallo Statuto decide il Comitato Centrale. In tal caso le sue decisioni devono essere ratificate dall'Assemblea Generale.

Il primo Statuto dell'Intersteno fu approvato a Monaco il 1° agosto 1959. Le ultime modifiche sono state approvate a Roma il 19 luglio 2003.
 


Contents copyrighted © by Gian Paolo Trivulzio except where otherwise noted.
Interface entirely developed and copyrighted © 2002-2021 by Marco Olivo.
All rights reserved.
In loving memory of Gian Paolo Trivulzio.