Roma 2003 | Intersteno Italy | Internet contest
 
 


Statuto - Commenti dopo Praga 2007

Proposte Italia genn. 2006

Proposta finale 27/03/03

SintesiProposteModifica

Proposta nuovo Statuto

Riflessioni sullo Statuto

Statuto Roma 2003




Proposte italiane per aggiornamento dello Statuto dell'Intersteno

 2 gennaio 2006

Premessa: I gruppi tedesco e cèko hanno avanzato proposte di modifica dello Statuto con documenti di massima presentati in occasione del Congresso di Vienna.

Il Comitato Centrale ha nominato una commissione presieduta da Cees van Beurden (NL) e della quale fanno parte Fausto Ramondelli (I), Boris Neubauer (D), Linda Drake(USA), Jaroslav Polacek (CK), Jari Nittuinpeerä (Fin) che presenterà una proposta al Comitato Centrale che si terrà in Antalya - Turchia alla fine di settembre del 2006.

Il testo seguente è stato coordinato e tradotto in inglese dal Dottor Fausto Ramondelli


GRUPPO ITALIANO INTERSTENO

 

PROPOSTE DI MODIFICA DELLO STATUTO INTERSTENO

   

All'articolo 5.7, sostituire il primo periodo con il seguente:

 

. Il Comitato Centrale, con successiva ratifica dell'Assemblea Generale, su proposta del Consiglio, è autorizzato ad ammettere membri individuali, non appartenenti ad una sezione professionale, originari da nazioni in cui non esistono Gruppi Nazionali.

Il Comitato Centrale, su proposta del Consiglio può ammettere membri individuali, non appartenenti ad una sezione professionale, originari da nazioni in cui non esistono Gruppi Nazionali.

 

 

All'articolo 5.8 sostituire il primo periodo con il seguente:

 

5.8. Il Comitato Centrale è autorizzato, su proposta del Consiglio, a proporre all'Assemblea Generale l'ammissione di membri individuali, che non aderiscano a una sezione professionale, da nazioni in cui esiste un Gruppo Nazionale, purché tale ammissione non contrasti con gli interessi del Gruppo Nazionale in questione.

Il Comitato Centrale, su proposta del Consiglio, può ammettere membri individuali, che non aderiscano a una sezione professionale, da nazioni in cui esiste un Gruppo Nazionale, purché tale ammissione non contrasti con gli interessi del Gruppo Nazionale in questione

 

La proposta è tesa a semplificare la procedura di adesione di membri individuali che si è rivelata proficua per l'Intersteno, poiché consente di associare nuovi enti o persone indipendentemente dalla loro appartenenza a Gruppi nazionali

 

All'articolo 11.5 sostituire la lettera D con la seguente:

 

D. Nominare i presidenti di giuria e, eventualmente, i loro assistenti;

D. Nominare il Presidente e i membri della Giuria

 

Modificare gli articoli 14.1-3 nel modo seguente

 

14.1. Il Consiglio è il comitato esecutivo permanente della Federazione. Il Consiglio è composto dal presidente, dal vicepresidente, dal segretario tesoriere, dal coordinatore della Giuria citato all'articolo 19.6, e dal coordinatore del Comitato scientifico, citato all'articolo 17.1.

14.1. Il Consiglio è il comitato esecutivo permanente della Federazione. Il Consiglio è composto dal presidente, dal vicepresidente, dal segretario tesoriere, dal Presidente della Giuria e dal coordinatore del Comitato scientifico.

 

14.3. Il presidente, il vice presidente e il segretario tesoriere sono nominati dall'Assemblea generale su proposta del Comitato Centrale, per un periodo di quattro anni. I membri uscenti sono rieleggibili. Il coordinatore della Giuria e il coordinatore del Comitato scientifico sono di diritto membri del Consiglio. 

Il presidente, il vice presidente e il segretario tesoriere sono eletti, a scrutinio segreto, dall'Assemblea generale su proposta del Comitato centrale, per un periodo di quattro anni. I membri uscenti sono rieleggibili. Il Presidente della Giuria e il coordinatore del Comitato scientifico sono di diritto membri del Consiglio.

   

Modificare gli articoli 19.3-4-5-6 nel modo seguente:

 

19.3. La Giuria è composta da almeno due presidenti di giuria, ognuno dei quali si occupa di un certo numero di gare simili, collegate all'attività della Federazione. A richiesta i presidenti possono avere un assistente. I presidenti di Giuria ed i loro assistenti sono i membri della Giuria.

La Giuria è composta da tre membri. Al fine di realizzare le sue funzioni, può nominare, su designazione dei gruppi nazionali, una task force.

 

 

19.4. Nel corso di ciascun concorso internazionale, la Giuria è assistita da collaboratori. Essi sono volontari non membri della Giuria.

abrogato

 

19.5. I presidenti della giuria e, eventualmente, i loro assistenti sono nominati dal Comitato centrale, su proposta del Consiglio e per un periodo di quattro anni. I membri uscenti sono rieleggibili. 

Il Presidente e i membri della giuria sono nominati dal Comitato centrale per un periodo di quattro anni e sono rieleggibili.

19.6. È competenza dei presidenti di giuria nominare uno di loro quale coordinatore della Giuria, che diviene altresì membro del Consiglio. I presidenti di giuria saranno strettamente in contatto tra di loro, al fine di assicurare che il coordinatore della Giuria rappresenti effettivamente gli interessi della Giuria in seno al Consiglio.

abrogato

 

La nomina dei componenti della Giuria e del Presidente della Giuria rappresenta un punto debole dello Statuto vigente che non chiarisce le procedure per la scelta del Coordinatore della Giuria, né risolve il problema degli altri componenti. Nell'ultima edizione delle gare Intersteno si è rivelata la debolezza delle regole che presiedono alla formazione della giuria e pertanto si propone una nuova formulazione.

Si chiarisce che la Giuria è totalmente nominata dal Comitato centrale e la stessa Giuria può scegliere autonomamente il modo in cui organizzarsi, eventualmente nominando una task-force o degli assistenti, su designazione dei gruppi nazionali (per garantire una vasta partecipazione).

Il Presidente è responsabile delle attività della Giuria e quindi è di diritto componente del Board.

Come convenuto nell'ultima riunione del Comitato centrale a Vienna si propone che il vertice dell'Intersteno sia "eletto" attraverso una procedura a scrutinio segreto come garanzia di trasparenza.

 

Modificare gli articoli 21.2 -3-5-6 nel modo seguente

21.2. The Intersteno-congresses are organized by one of the National Groups, eventually in co-operation with individual members.

21.2. The Intersteno-congresses are organized by one of the National Groups, eventually in co-operation with individual members. They can also be directly organized by the Intersteno Board.

21.3. A National Group, organizing an international Intersteno-congress, sets up an organizing committee and appoints a chairperson for the congress.

21.3. A National Group, organizing an international Intersteno-congress, sets up an organizing committee and appoints a chairperson for the congress. The same rule applies when the Congress is directly organized by the Intersteno Board.

21.5. Financially the organizing committee is only responsible for the costs directly linked to the organization of the congress.

21.5. Financially the organizing committee is only responsible for the costs directly linked to the organization of the congress. When the Congress is organized directly by Intersteno, a budget of costs and incomes must be prepared by the organising committee. This budget has to be approved by the Central Committee or, in case of urgency, by the Board.

21.6. The Federation can give financial support to the organizing committee.

21.6. The Federation can give financial support to the organizing committee in form of a loan, if the Congress is organized by  a national group.

 

La proposta vuole sottolineare la tendenza a un'organizzazione che possa gestire i Congressi anche a livello centrale. Si precisa che il finanziamento (solo nel caso di Congresso organizzato da un Gruppo nazionale) ha la forma del prestito e non può mai essere considerato a fondo perduto.

 

All'articolo 19.1 modificare il terzo periodo nel modo seguente

 

19.1. ...

I partecipanti pagano una tassa di  iscrizione, fissata dal comitato organizzatore; essi devono rispettare i Regolamenti dei concorsi elaborati dal Comitato Centrale su proposta del Consiglio.

19.1....

I partecipanti pagano una tassa di  iscrizione, fissata dal comitato organizzatore; essi devono rispettare i Regolamenti dei concorsi approvati dal Comitato Centrale su proposta della Giuria.

 

La proposta intende riaffermare che la Giuria si occupa della tenuta dei regolamenti senza occupare il Comitato centrale di lunghe discussioni su aspetti tecnici e di dettaglio delle gare. Il Comitato centrale approva la proposta complessiva predisposta dalla Giuria (che nella struttura riformata ha ampio potere per redigere la proposta) ma può anche discutere e dare indicazioni per la correzione dei regolamenti. La procedura verrebbe notevolmente semplificata e le riunioni del Comitato centrale sarebbero alleggerite consentendo di affrontare con più calma altri argomenti strategici.

 

Modificare l'articolo 23 nel modo seguente

 

Art. 23. Regolamenti di applicazione, adozione e modifica

23.1. Il Consiglio può redigere regolamenti applicativi per l'applicazione pratica di questo Statuto. Le disposizioni di tali regolamenti applicativi non possono contrastare le disposizioni dello Statuto;

23.2. I regolamenti applicativi devono essere approvati dal Comitato centrale, eventualmente dopo essere stati modificati. Successivamente all'approvazione da parte  dell'Assemblea Generale su proposta del Comitato Centrale;  impegneranno tutti i membri della Federazione,
23.3. Dopo la loro adozione, i regolamenti applicativi possono essere modificati dall'Assemblea generale su proposta del Comitato Centrale; 

23.4. Sia per l'adozione che per la modifica dei regolamenti applicativi, è necessaria la maggioranza dei voti della Assemblea generale, qualunque sia il numero di delegati o di membri individuali presenti. Il testo degli articoli da approvare o modificare nell'Assemblea generale, deve essere integralmente riportato nella convocazione di tale Assemblea..

I regolamenti applicativi del presente Statuto sono adottati dal Comitato centrale su proposta del Consiglio direttivo.

 

La proposta tende a semplificare la formulazione dell'articolo 23 e a rendere più snella la procedura per l'approvazione o la modifica dei regolamenti applicativi dello Statuto

 

 

 

 



Contents copyrighted © by Gian Paolo Trivulzio except where otherwise noted.
Interface entirely developed and copyrighted © 2002-2021 by Marco Olivo.
All rights reserved.
In loving memory of Gian Paolo Trivulzio.