Riunione Comitato direttivo a Bologna il 24 luglio 2004

Il Comitato direttivo del Gruppo Italiano si è ritrovato a Bologna sabato 24 luglio, per un esame dell'attività svolta negli ultimi mesi e per l'esame degli argomenti che saranno affrontati in occasione della riunione del Comitato Centrale che si terrà a Helsinki dal 3 al 6 settembre prossimi.
    Punti all'ordine del giorno sono quindi stati i seguenti:
  • Valutazioni finali sul Congresso di Roma 2003
  • Esame delle proposte presentate dai vari gruppi nazionali in vista della riunione di Helsinki
  • Gara Internet - valutazione dei risultati
  • Sito Intersteno Italia e sito globale dell'Intersteno
  • Quote soci individuali all'Intersteno - soci del gruppo Italiano
  • Previsione attività dopo Helsinki
In merito al Congresso di Roma 2003 dopo la presentazione degli atti fatta proprio a Bologna nel mese di gennaio, si sono avuti ulteriori echi positivi per la velocità con la quale gli stessi sono stati redatti, per la loro completezza e per l'ottima presentazione grafica.  L'attività amministrativa si è praticamente conclusa, anche se la gestione della gara Internet (sulla quale riferiamo più avanti) ha richiesto ulteriore dedizione. Un ringraziamento particolare è andato a Maria Luisa Corti Crippa per la cura ed il tempo dedicato a questa delicata attività.

L'esame delle proposte presentate dai vari gruppi nazionali (e tempestivamente riportate sul nostro sito, accessibili nel menu qui a parte) ha richiesto la maggior parte del tempo dedicato alla riunione. Senza entrare nel merito dei dettagli, è da rilevare che su molti argomenti esistono identità di vedute e che altri richiederanno breve tempo per essere concordati nella formulazione finale.

La discussione a Helsinki, a parere dei convenuti, potrà essere più spedita se si terrà concretamente conto delle norme del nuovo Statuto, che proprio perchè nuovo richiede uno sforzo per essere attuato al meglio. In particolare ci si riferisce alla presentazione di informazioni e valutazioni da parte del Comitato Scientifico sia al Coordinatore delle Giurie che del Board. Per quanto riguarda le gare, oltre a diversi particolari pratici scaturiti anche dall'esperienza del Congresso di Roma, è importante definire il gruppo di lavoro che coopererà con Mauro Panzera, nonchè il nome del nuovo Presidente per le gare di ripresa del parlato.

L'attività della gara Internet per il 2004 è stata interamente assunta dal gruppo Italiano in quanto la Rep. Cèka non ha voluto mettere a disposizione il proprio software utilizato nel 2003. Questo ha richiesto maggiori risorse, sia per la messa a punto del software Java da parte di Marco Olivo, che per la gestione di un numero maggiore di lingue. Al momento attuale comunque è possibile gestire sia le esercitazioni che le gare 7 lingue (italiano - inglese - francese - tedesco - spagnolo - turco - olandese) nonchè le versioni francese per la Svizzera e per il Belgio, Olandese per il Belgio e tedesco per la svizzera, in pratica 12 varianti linguistiche. Il modulo Java permette di esercitarsi e di partecipare alla gara senza la necessità di scaricare alcun software sul proprio computer, superando anche le difficoltà sperimentate lo scorso anno di impossibilità di invio diretto dei risultati a causa dei firewall installati in varie scuole.

Nonostante queste problematiche, grazie agli sforzi congiunti dei membri del gruppo, è stato possibile realizzare un notevole incremento di partecipanti rispetto allo scorso anno (26 % in più), se però si confrontano i dati tenendo conto della mancata partecipazione della Rep. Cèka che ha influenzato anche gli altri paesi confinanti, l'aumento è stato del 68 %. Particolarmente importante è anche l'aumento del numero medio di partecipanti per ogni scuola: 8 rispetto al valore 4 dell'anno precedente.

A tutti i partecipanti è stato spedito il diploma a stampa, ed ai primi 10 di ogni categoria sono state assegnate le medaglie d'oro offerte dall'Accademia Giuseppe Aliprandi. L'operazione di stampa e spedizione è stata ancora una volta curata dalla Scuola Galotta (un vivo ringraziamento va al prof. Corrado Scavone che si è sobbarcato questo impegno). L'artistica targa offerta dalla Camera dei Deputati è stata assegnata alla scuola austriaca   HAK/HAS der Statgemeinde Tulln , che ha fatto partecipare due classi per complessivi 50 allievi. Sono anche da rilevare gli ottimi risultati dei concorrenti italiani, molti di questi risultati sono già in linea con i parametri stabiliti per i campionati mondiali e quindi saranno dedicati sforzi per il perfezionamento di questi giovani e per facilitarne la loro presenza al prossimo Congresso di Vienna.

In base a quanto convenuto con il Board sono stati inviati 405 Euro al Segretario Amministratore del'Intersteno in data 29 giugno 2004. Questo importo, sia pure non rilevante, è comunque pari ad oltre il 15 % dell'attuale budget dell'Intersteno, il solo rammarico degli organizzatori italiani è che la gara avrebbe potuto avere un risultato ancora migliore unendo gli sforzi e con maggiore attenzione da parte di tutti i gruppi nazionali. Un bilancio finanziario sarà presentato al Comitato Centrale. Tutte le attività italiane sono state svolte quale volontariato. I risultati raggiunti dimostrano comunque che, al di là di valutazioni critiche sempre possibili per queste attività, alla fine sono i fatti quelli che contano.

L'opinione del Gruppo Italiano è ovviamente quello che questa competizione debba essere svolta anche nel prossimo anno ed in tal senso avanzerà concrete proposte.

Per quanto riguarda il Sito dell'Intersteno, per il quale esiste una proposta della Repubblica Cèka, si ritiene ancora una volta che soltanto l'unione di intendimenti e la definizione di precisi obiettivi potrà  alleggerire il notevole impegno richiesto per la gestione di queste attività, e far sì che questo strumento informatico non costituisca soltanto un biglietto da visita statico, ma la dimostrazione di una realtà dinamica in continuo progredire. L'aspetto finanziario (il costo dell'hosting e della conservazione del dominio ammonta a 275 euro all'anno) è un elemento da non trascurare, ma non costituisce l'elemento principale di giudizio. Su questo punto quindi si snoderà la discussione al Comitato Centrale.

Per quanto riguarda i Soci individuali (secondo la definizione dell'art. 4.3 dello Statuto) il Board proporrà la quota annuale di 175 euro. In relazione a tale importo si ritiene di chiedere ai Soci italiani di questo tipo, l'importo complessivo di 205 euro (175 da destinare all'Intersteno e 30 per la gestione del nostro gruppo, quota identica a quella prevista per i soci del gruppo italiano).

Immediatamente dopo la riunione di Helsinki, oltre ad informare i soci dei risultati raggiunti, verranno proposte attività pratiche in particolare per quanto riguarda:

- progetti per facilitare la partecipazione degli allievi delle scuole pubbliche al Congresso e campionati di Vienna
- riunione-convegno a Roma (orientativamente tra metà novembre ed inizi dicembre) di tutti i soci del gruppo Intersteno per la valutazione dell'attività dell'anno e gli obiettivi per il 2005.