Roma 2003 | Intersteno Italy | Internet contest
 
 


Gruppo Italiano

Bologna gennaio 2004

Board Meeting - Milano 2004

Palermo 2000

Relazioni italiane ai Congressi

Congresso di Firenze 1987

Organizzazioni Italiane


L'Italia è stata tra le prime nazioni ad aderire all'Intersteno.

In Italia sono stati organizzati 4 Congressi e precisamente:
 Milano 1926 Presidente Beno De Vecchis
 Milano 1957 Presidente Ugo Andreini
 Firenze 1987 Presidente Flaviano Rodriguez
 Roma 2003 Presidente Fausto Ramondelli - Presidente del Comitato Organizzatore Gian Paolo Trivulzio

La nostra nazione ha pure ospitato due riunioni del Comitato Centrale: nel 1965 a Firenze (Flaviano Rodriguez) e nel 2000 a Palermo (Giacomo Di Piazza).

Inoltre nel 2004 si è tenuta a Milano la prima riunione del Board dell'Intersteno costituito dopo il Congresso di Roma, e quasi a simbolica chiusura di un primo ciclo settennale, nel gennaio 2011 è ritornato in questa città.

La presenza italiana all'Intersteno si è consolidata nel tempo: ai Congressi degli ultimi 20 anni quello italiano è quasi sempre risultato il gruppo più numeroso dopo quello del paese ospitante (per ovvi motivi) o tedesco. Giova ricordare che la prima nazione europea ad organizzare un Congresso nel dopoguerra è stata l'Italia col Congresso di Milano, dopo quello di Montecarlo, che non aveva però avuto riflessi negativi dai tragici avvenimenti del conflitto.
In questo 'secondo periodo' dell'Intersteno i rappresentanti italiani sono stati
fino al 1975 Giuseppe Aliprandi
1976-1985 Flaviano Rodriguez
1985-1987 Giovanni Panarello
1987-1989 Angelo Quitadamo
1989 - 1995 Gian Paolo Trivulzio
1995 - 2001 Fausto Ramondelli
2001 - 2003 Giacomo Di Piazza
2004 - 2009 Maria Luisa Corti Crippa
2009 - 2011 Fausto Ramondelli
2011 - sett. 2014 Anna Maria Marino
settembre 2014 - Francesca Marchionne

L'attività dei Rappresentanti Italiani all'Intersteno è stata particolarmente importante per i contributi dati alla messa a punto dei criteri di valutazione per le competizioni, divenute sempre più complesse per seguire l'evoluzione della scrittura dalla tecnologia meccanica a quella elettronica, fino all'attuale scrittura elettronica e digitale.

Negli ultimi anni l'Italia ha proposto e concretamente realizzato il successo della gara di rapida trascrizione della parola, FAST (che è diventata gara in REALTIME nel 2007 a Praga), nonchè indicato nuove strade per l'adeguamento delle strutture dell'Intersteno alla realtà imposta dalla diffusione delle informazioni in tempo reale.

Al Congresso di Roma 20033 è stato approvato il Nuovo Statuto dell'Intersteno (riportato nell'apposito menu della pagina iniziale del nostro sito) tenacemente voluto da Fausto Ramondelli e supportato dal gruppo italiano. Ulteriori contributi italiani hanno portato alla stesura definitiva approvata a Praga nel luglio 2007. Lo Statuto ha previsto anche la razionalizzazione delle competizioni, sotto la guida di un unico Presidente, coadiuvato da esperti per ogni tipologia di gara. Ulteriori aggiornamenti sono avvenuti al Congresso di Parigi del 2011.

L'Italia ha altresì proposto la formula di competizione a mezzo Internet, per gli allievi delle scuole ed ha realizzato il software di trasmissione delle informazioni ed il data base di gestione di tale gara. La prima edizione si è svolta nel maggio 2003 ed ha visto la partecipazione di 326 allievi di 86 scuole in 11 paesi.

Nel 2004 la competizione in Internet è stata ripetuta e, nonostante l'assenza della Repubblica Ceka che non ha voluto mettere nuovamente a disposizione il software per la propria lingua, i concorrenti sono stati 436.

Le gare si sono svolte utilizzando un modulo Java realizzato da Marco Olivo che consente di partecipare alla competizione da qualunque computer collegabile ad Internet, senza installare alcun ulteriore software sul proprio computer. Questo software tiene conto delle regole di valutazione delle gare mondiali dell'Intersteno e delle differenti tipologie di tastiere per le varie lingue. La gara si è svolta in italiano - inglese - francese (anche nelle versioni francese-svizzero e francese-belga) - tedesco (anche tedesco svizzero) - Olandese (anche nella versione fiamminga) - Turco - Spagnolo.

Nel 2007 le versioni linguistiche utilizzabili sono diventate 20, i concorrenti sono stati complessivamente 992 di essi 760 hanno utilizzato il modulo Java-Olivo. Nell'edizione del 2008 i concorrenti italiani sono stati 440, tutti con l'utilizzo di questo modulo.

Nel 2011 i concorrenti sono stati 1320, 12 nazioni su 15 hanno utilizzato il software italiano.

Il successo della gara in Internet si è via via sviluppato, l'idea è attecchita anche in altre nazioni (Belgio Francese e Belgio Fiammingo - Turchia - Svizzera) che ogni anno allineano nelle loro competizioni nazionali oltre 900 concorrenti anche con la formula multilingua.

Nel novembre 2012, il software è stato completamente riscritto, abbandonando la tecnologia Java, ma senza alcuna negatività per le funzioni che sono state implementate, come pure sono state implementate le funzionalità gestionali e di controllo. Il nuovo software è stato denominato TAKI ed è tuttora manutenzionato da Marco Olivo.

Nel 2014 si è giunti alla 12ma edizione che ha visto la presenza di 1666 concorrenti.

I risultati di tutte le edizioni sono visibili al sito www.intersteno.org - Internet contest.



Contents copyrighted © by Gian Paolo Trivulzio except where otherwise noted.
Interface entirely developed and copyrighted © 2002-2017 by Marco Olivo.
All rights reserved.
In loving memory of Gian Paolo Trivulzio.